login_confirmation_credentials

Eni svela HCP5, il più potente calcolatore industriale al mondo

 

Il più potente calcolatore industriale al mondo, in grado di effettuare 52 milioni di miliardi di operazioni matematiche in un secondo, pari a 52 PetaFlop/s. É il sistema di supercalcolo HCP5, il cuore del Green Data Center di Eni a Ferrera Erbognone (Pavia), strumento fondamentale per accelerare la transizione del gruppo verso le energie del futuro, in grado di portare il Cane a Sei Zampe a superare un altro traguardo nel processo di digitalizzazione.

Il nuovo super computer affianca il sistema precedente HPC4 triplicandone la potenza di calcolo e portando così a 70 PetaFlop/s la capacità di calcolo totale. Il nuovo 'cervellone' è anche più "green" visto che necessita del 48% in meno di energia.

Tante le applicazioni di HPC5. Il supercalcolo, sviluppato in collaborazione con l'università di Stanford, permette di approfondire lo studio delle geoscienze e del "seismic imaging", una tecnica di telerilevamento utilizzata per l'investigazione di tutto ciò che si trova nel sottosuolo. In particolare, onde acustiche che dalla superficie si propagano nel sottosuolo vengono parzialmente riflesse dagli strati di roccia, permettendo così di elaborare immagini 3D del sottosuolo. Un metodo che consente di capire la composizione del sottosuolo e meglio orientare le perforazioni. L'HPC5 è anche indispensabile per studiare e mettere in produzione nuove tecnologie che consentono di produrre energia dal moto ondoso. Il progetto pilota ISWEC (Inertial sea wave energy converter) è stato elaborato in collaborazione con il Politecnico di Torino e sfrutta proprio le onde del mare per produrre energia. Verrà presto trasformato in un impianto su scala industriale. Trai progetti allo studio, anche la fusione a confinamento magnetico, cioè dell'idrogeno per la produzione di energia elettrica completamente green. Dal 2008 Eni collabora con il Mit anche a un progetto per sfruttare al meglio l'energia solare e il progetto Opv mira alla creazione di moduli fotovoltaici organici, cioè pannelli solari di ultima generazione che usano polimeri al posto del silicio.

Sono tutte operazioni possibili grazie a HPC5 che utilizza i big data e i sistemi di Intelligenza Artificiale in modo da rendere "visibile ciò che è invisibile: il sottosuolo e il futuro", come ha spiegato l'a.d. di Eni Claudio Descalzi. "In un oceano di incertezze come è quello attuale dobbiamo costruire dentro di noi le nostre certezze", ha aggiunto Descalzi ricordando come negli ultimi sei anni di difficoltà del settore energetico, il gruppo abbia "aumentato esponenzialmente gli investimenti in ricerca, i ricercatori e i progetti di ricerca applicativa", portando a soli 3 anni il time to market.

"Il nostro piano prevede di arrivare a zero emissioni di Co2 nella produzione di petrolio e gas entro il 2030 ed è un obiettivo molto sfidante", ha dichiarato la presidente Eni Emma Marcegaglia, che ha elogiato l'attività di Descalzi alla guida del gruppo. "In questi sei anni sotto la sua direzione - ha osservato Marcegaglia - siamo diventati una azienda fortissima da un punto di vista finanziario. Tutto il management sta ripensando l'azienda del futuro puntando sulle rinnovabili. Senza Descalzi tutto ciò non sarebbe stato possibile. È un manager che mette forza e determinazione per portare avanti l'azienda e ha anche una capacità di visione proiettata non a qualche anno ma al 2050".

"Siamo molto orgogliosi di poter dare soluzioni a due dei problemi più importanti di oggi: la riduzione di emissioni di C02 e la possibilità di dare accesso all'energia a 1 miliardo di persone che oggi non ne ha", ha concluso Marcegaglia ricordando come l'investimento su HCP5, dell'ordine di decine di milioni di euro, è "fondamentale per una grande azienda come Eni per continuare a fare bene il proprio mestiere".

eyJpZCI6IkxhUHJlc3NlXzIzMzQwMzQiLCJjb25faWQiOiJMYVByZXNzZV8yMzM0MDM0IiwiZnJlZV9jb250ZW50IjoiIiwicGFnX21haW5fZnJlZSI6IjAiLCJhcGlfcHJvdl9pZCI6IkxBUFJFU1NFIiwicHJvdl9pZCI6IkxBUFJFU1NFIiwidHlwZSI6Im5ld3MifQ==
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per agevolare la navigazione, migliorare l'esperienza dell'utente, personalizzare il contenuto e realizzare analisi di tipo statistico relative alle abitudini di navigazione dell'utente. Può cambiare la configurazione/rifiutare o ricevere più dettagli sulla nostra política di cookie.

Accetta questi cookie e il trattamento dei dati personali che ne deriva?

Configurazione di cookie
Sì, accetto
Salva le configurazione